domenica 11 maggio 2014

Delizie di peperone e ricotta

Ricotta e verdure drenano e saziano

Ecco un esempio di involtino che non fa “tremare” l’ago della bilancia, pur essendo molto saporito e anche esteticamente molto invitante. Merito in gran parte del peperone, un ortaggio dal sapore molto spiccato Per evitare eventuali problemi di digeribilità, puliamo accuratamente le falde (o fette) del peperone e scottiamole sul fuoco o in forno per poter poi eliminare la pelle, che costituisce la parte meno digeribile di questo ortaggio. Essendo a base di verdura e ricotta, questa pietanza leggera e rinfrescante da sola non basterà a completare un pasto. Ma sarà sufficiente aggiungere un primo leggero come una pasta o un riso al pomodoro e magari servire gli involtini con un pinzimonio di verdure croccanti (carotine, sedano, ravanelli…) per ottenere le calorie necessarie ad un pasto completo, in grado anche di riattivare il funzionamento intestinale.

I benefici di questa ricetta
  • Il peperone è ricco di fibre anti stipsi
  • Il ripieno di ricotta nutre e rassoda
  • L’acciuga tonifica la circolazione

- Immagine from: Riza.it -

Gli ingredienti per 4 persone (195 kcal):
  • un peperone giallo
  • un peperone rosso
  • 200 g di ricotta
  • 4 acciughe dissalate
  • 10 g di formaggio parmigiano grattugiato
  • un cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • limone
  • basilico
  • sale
  • pepe

Come si prepara

Lava i peperoni, dividili in due, privali del gambo, dei semi e dei filamenti bianchi interni e tagliali a falde. Fai scottare i peperoni sulla griglia (o lasciali una mezz’ora in forno), in modo da poter levare la pelle con facilità, quindi mettili a marinare in olio, limone, sale e pepe. Prepara il ripieno, sbattendo insieme la ricotta e il parmigiano grattugiato. Amalgama il tutto insaporendo con basilico spezzettato, sale e pepe. Stendi le falde di peperone scolate dalla marinata, farciscile con il ripieno di ricotta, inserisci un’acciuga per involtino, avvolgi a rotolino (eventualmente chiudendo le falde con uno stecchino) e servi a temperatura ambiente.

- from: Riza.it la via del benessere -
Suggerimenti:

Per la preparazione di questa ricetta ho scelto la "Ricotta Prima Natura Bio" della Granarolo, una ricotta biologica che nasce nel pieno rispetto degli animali e dell'ambiente, senza l'impiego di organismi geneticamente modificati.





Come vino propongo un Pinot Grigio frizzante DOC dei Colli Piacentini, di colore giallo paglierino ramato, fine, fresco e molto gradevole. Un vino delicato e raffinato con una gradazione di circa 11°. Temperatura di servizio: 10°



- Antonella Mangiabologna -

0 commenti:

Posta un commento

 

Mangiaevivibologna Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang