lunedì 5 settembre 2016

Gita a Sasso Marconi e dintorni

Settembre ci sta regalando inaspettate giornate tipiche della piena estate, ma i colori meravigliosi del sole di settembre non sfuggono agli occhi degli intenditori. Per chi si trova a Bologna per turismo, un'uscita carina e piacevole a Sasso Marconi e dintorni riserverà inaspettate sorprese.

 A Pontecchio Marconi  non  può mancare una visita alla fondazione museo Marconi,  presso villa Griffone e annesso parco, casa in cui Guglielmo Marconi è cresciuto e nella quale ha realizzato gli esperimenti che hanno segnato la nascita delle radiocomunicazioni, è allestito il primo nucleo del museo dedicato all’inventore della radio e agli sviluppi delle radiocomunicazioni, caratterizzato dalla compresenza di apparati storici, ipertesti, filmati e dispositivi interattivi per permettere al visitatore di comprendere il funzionamento degli apparati più interessanti.

Il luogo principale del museo è la cosiddetta “stanza dei bachi”, dove il giovane Guglielmo allestì il suo primo laboratorio, in quella che era la soffitta di casa Marconi. Qui, il visitatore può vedere la ricostruzione del rudimentale ma importante laboratorio e ripercorrere, consultando cd-rom interattivi, le vicende che hanno caratterizzato la formazione e la vita dell’inventore.
Una serie di filmati consente un approfondimento sugli apparati tecnologici impiegati nelle prime tappe della storia della radio.

Il racconto della “rivoluzione senza fili” di cui l’inventore bolognese fu protagonista, con una particolare attenzione per il periodo che va dal 1895 (primi esperimenti a Villa Griffone) al 1901 (lancio del primo segnale attraverso l’Atlantico) e la presentazione degli sviluppi delle radiocomunicazioni, vengono mostrati principalmente attraverso la proiezione di un video dedicato a tale argomento.

All’interno dello storico edificio è presente anche un Centro di ricerca ove operano specialisti della Fondazione Ugo Bordoni, dell’Università di Bologna e della stessa Fondazione Marconi, le cui attività quindi comprendono tre differenti aree – storia, ricerca, formazione – rendendo Villa Griffone meta di grande interesse per un vasto pubblico.





Nel Mausoleo, ai piedi della villa, riposano Guglielmo Marconi e la moglie.
Si può accedere al Museo Marconi solo accompagnati da una guida.
Il costo della visita è 5 euro (studenti: 2 euro).
Durata della visita: circa un'ora e mezza.
Giorni feriali: visite esclusivamente su prenotazione, la mattina e/o il primo pomeriggio, con possibilità di concordare l'orario (sabato solo per gruppi)
Domenica: visita alle ore 10 (prenotazione obbligatoria per gruppi numerosi)Aperture speciali a ingresso libero, in collaborazione con infoSASSO: domenica 8 maggio, domenica 11 settembre, domenica 9 ottobre, domenica 6 novembre.
Il Museo resta chiuso il 1° gennaio, la domenica di Pasqua, la settimana che precede il 25 aprile, il 1° maggio, la settimana di Ferragosto, il 25 dicembre.
Gruppi scolastici: la visita è consigliata a partire dal quinto anno della scuola elementare; sono previsti diversi livelli di presentazione e approfondimento a seconda del grado e dell’indirizzo scolastico.
Cani e affini, anche se al guinzaglio, non possono accedere al Museo.
Informazioni e prenotazioni: 051 846121



E dopo aver visitato il museo, una sosta "culinaria" e l'attraversamento di un famoso quanto spettacolare ponte sul fiume Reno completeranno la gita.... ma di questo parleremo nel prossimo post!! Stay tuned
- Good luck AntonellaC. -

0 commenti:

Posta un commento

 

Mangiaevivibologna Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang